www.nettime.org
Nettime mailing list archives

<nettime-ann> déja.vu 2°ed_Film d'artista_21>24 gennaio 2009_Cinema Lumi
dejavu on Fri, 16 Jan 2009 03:11:23 +0100 (CET)


[Date Prev] [Date Next] [Thread Prev] [Thread Next] [Date Index] [Thread Index]

<nettime-ann> déja.vu 2°ed_Film d'artista_21>24 gennaio 2009_Cinema Lumière, Bologna


.
Cineteca di Bologna e déjà.vu 
in collaborazione con Museo MAMbo

presentano

 FILM D’ARTISTA
arte e cinema: 
un incontro sui crinali della catastrofe
 
21> 24 gennaio 2009
Cinema Lumière, Bologna


 Film d’artista sonda lo stretto rapporto che intercorre tra cinema e arti visive, mostrando i flussi migratori che attraversano i loro immaginari. Protagonisti degli eventi in programma, una serie di artisti visivi contemporanei,
i cui lavori ruotano intorno al tema comune della “catastrofe”, parola-guida scelta quest’anno come bussola d’orientamento. A cura di Lelio Aiello, Lorenzo Buccella, Gudrun De Chirico, il progetto si articola in tre serate durante le quali gli spazi della Cineteca diventeranno scenario per un viaggio nei segmenti dell’immaginario collettivo che fanno del repertorio filmico lo spartito visivo della “realtà” su cui intervenire. Un gorgo di citazioni,
manipolazioni e riusi che assorbono e ricalcano mezzi, codici e retoriche del cinema per ribaltarne la percezione dall’interno.

Il primo appuntamento al cinema Lumière (mercoledì 21 gennaio 2009, h 22) presenta una selezione di video curata da Gudrun De Chirico, dove lo sguardo-cinema diventa il doppiofondo di un immaginario collettivo che video-artisti contemporanei rovistano dall’interno per arrivare a una sorta di sabotaggio percettivo. Dalle scomposizioni epico-quotidiane proposte da ZimmerFrei (Italia) alle parodie performative di Yan Duyvendak (Svizzera), passando per i riferimenti lynchiani di Reynold Reynolds (USA) a quelli sulla quotidianità di Patrick Jolley (Irlanda) alle solitudini rifratte dei Masbedo (Italia).

Introdotti dal critico cinematografico Lorenzo Buccella, Clemens von Wedemeyer & Maya Schweizer (Germania/Francia), saranno i protagonisti del secondo appuntamento al Lumière (venerdì 23 gennaio 2009 h 22:45) invitati a un dialogo con il pubblico dopo la proiezione del loro ultimo video “Metropolis, report from China” del 2007, realizzato in seguito al viaggio dei due artisti a Pechino, alla ricerca di possibili analogie tra il film che Fritz Lang realizzò nel 1927 e i cambiamenti urbanistici attuali intervenuti nelle metropoli cinesi dopo l'apertura del paese al mercato globale. A scene tratte da “Metropolis” si alternano le testimonianze attuali di chi vive in presa diretta il cambiamento vertiginoso della città.

Il terzo e ultimo evento di Film d’artista (sabato 24 gennaio 2009 h 22:15), curato da Lelio Aiello con Lorenzo Buccella e Gudrun De Chirico, coinvolge tutti gli spazi della Cineteca, tra cui la sala di proiezione Lumière, la biblioteca e il cortile esterno. Anello di congiunzione con le arti visive, gli spazi della Cineteca di via Azzo Gardino cambiano veste, accogliendo i lavori di artisti visivi contemporanei che ingaggiano una sfida a codici e immaginari prettamente cinematografici, con installazioni video e sonore. John Duncan (USA) presenta l’installazione audio Crosstalk Pool che avvolgerà l’intero cortile di entrata del Lumière e lo trasformerà in un vortice di messaggi vocali surreali e criptici. Domenico Mangano (Italia) propone il video The Blurring Shine, prodotto del recente viaggio negli USA in occasione della sua residenza presso ISCP- International Studio & Curatorial Program. Lo svedese Lukas Moodysson (Svezia) presenta il film Container: lungometraggio che dà voce alle più intime ossessioni del regista, ne condensa tutta la poetica e parla del sesso, della guerra, della religione e della morte. L’installazione a due schermi di Reynold Reynolds (USA) Secret Life esplora invece il mondo della mente umana, indagandone il lato incontrollabile e ingestibile. Patrick Jolley (Irlanda) col suo video Fall insiste sullo spazio quotidiano, privato però dell’idea stessa di familiarità ed animato da una forza invisibile. Carl Michael von Hausswolff e Thomas Nordastand (Svezia) presentano la trilogia composta dai video Hashima, Al Qasr e Texas, quest'ultimo presentato in anteprima per Film d’artista. Passionate fruit di Sisley Xhafa (Kosova) vuol far riflettere sulla violenza e sulla guerra e allo stesso tempo sul fascino e la seduzione legati al possesso di un’arma.


PROGRAMMA Déjà.vu gennaio '09

Mercoledì 21
22.00
RASSEGNA

ZimmerFrei,“Ghost Track” Italia, 2008, 22 min.
Masbedo, “Person”, Italia, 2008, 18 min.
Patrick Jolley, “Sog”, Irlanda, 2006, 19 min.
Reynold Reynolds,“Six apartments”, Usa 2007, 12 min. 
Yan Duyvendak, “My name is Neo”, Svizzera, 2001, 15 min.; 
“You invited me, don’t you remember?”, Svizzera, 2002,  15 min.;  
“What happens now?”, Svizzera 2003, 15 min.
-Introduce Gudrun De Chirico

Venerdì 23
22.45
PROIEZIONE E INCONTRO CON GLI ARTISTI

Clemens von Wedemeyer / Maya Schweizer
“Metropolis, report from China”, Germania, 2007, 42 min.
-Introduce Lorenzo Buccella

ISTALLAZIONE SONORA / cortile
John Duncan (Usa) / “Crosstalk Pool”


Sabato 24
22.15
INSTALLAZIONI / biblioteca, cortile

John Duncan (USA) / Domenico Mangano (Italia) / Lukas Moodysoon (Svezia) / Reynold Reynolds (USA) /
Patrick Jolley (Irlanda) / Carl Michael von Hausswolff & Thomas Nordanstad (Svezia) / Sislej Xhafa (Kosovo)
-A cura di Lelio Aiello con Lorenzo Buccella e Gudrun De Chirico


LUOGO
Cinema Lumière - sala Mastroianni
Via Azzo Gardino 65Bologna

Cineteca / ufficio Stampa
051.2194831
www.cinetecadibologna.it

déjà.vu / ufficio stampa
press {AT} déjà.vu-bo.it
338.9051984

déjà.vu-Aritmia / infoline e prenotazioni
051.6341586
www.dejavu-bo.it


Sponsor dell’evento Unicredit Banca

Col supporto di Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna-Cultura e rapporti con l'Università, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna; Partner Istituzionali Accademia di Belle Arti di Bologna, Cineteca di Bologna, MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna, Arte Fiera; Partner Privati: Nosadella.due Bologna, Raum/Xing Bologna, Loop srl Bologna, Atelier Biagetti Milano, mekki.it Bologna; Media partner Città del Capo - Radio Metropolitana, Inside-Shin Production, UnDo.Net; Si ringrazia GRAM-Digital snc  Pontedera, Caffè Terzi.

Allestimenti a cura di Coopspettacolo.it  Bologna

Col Patrocinio di  Regione Emilia Romagna, Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna, MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna , Ministero Università e Ricerca, Ministero Beni e Attività Culturali. 

Immagine déja.vu '08 - '09 © Pantani-Surace / "Dandelion 1" – Courtesy galleria Enrico Fornello Prato
immagine Film d’artista '09 © Masbedo/ "Person" – Courtesy Noire Contemporary Art Torino
aritmìa è un network culturale che promuove le sperimentazioni e le produzioni artistiche maggiormente aderenti alla cultura contemporanea.


 

_______________________________________________
nettime-ann mailing list
nettime-ann {AT} nettime.org
http://www.nettime.org/cgi-bin/mailman/listinfo/nettime-ann